Nicolò Barella, a meno di sorprese, diventerà un giocatore dell'​Inter entro questa settimana. Come riporta l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, il Cagliari è sceso dalla richiesta di 50 milioni a una cifra di 45 più bonus, questi ultimi di non semplice realizzazione. L’Inter ha virato fortemente, rispetto all’ultima offerta di 36 milioni più 4 di bonus. Ha alzato la cifra proposta, ma mettendo in piedi un’offerta diversa, spacchettando l’operazione in due tranche. 


Come sottolinea il quotidiano milanese, da acquisto a titolo definitivo il club nerazzurro ha proposto un prestito oneroso per una cifra tra i 10 e i 12 milioni e un riscatto obbligatorio tra un anno che arrivi a garantire al Cagliari 40 milioni (dunque 28 o 30 milioni di riscatto), oltre a una cifra di bonus pari a 5 milioni. Il nodo resta la formula. L’a.d. Beppe Marotta e il d.s. Piero Ausilio ora discuteranno dei contorni dell’operazione con il presidente, Steven Zhang. Il prossimo vertice, atteso già tra domani e giovedì, dovrebbe essere quello della definizione dell’affare.


L'Inter, oltre a Barella, potrebbe chiudere un altro acquisto a centrocampo. L’opzione​ Vidal, secondo la Gazzetta dello Sport, non va dimenticata, ma non è l’unica. Magari serviranno altre telefonate di Conte, le stesse che hanno convinto Barella a dire no alla Roma e a vivere in totale relax gli ultimi giorni di vacanza in Sardegna. Vidal arriverebbe solo dopo la cessione di Nainggolan. Per il belga ci sono diverse offerte provenienti dalla Cina.


Da oggi 90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A!