Negli ultimi dieci anni il mondo del calciomercato è cambiato notevolmente e i trasferimenti, di recente, hanno raggiunto cifre da record che fino a poco tempo fa non avremmo mai potuto immaginare. Secondo uno studio realizzato da Play Ratings, tuttavia, i prezzi dei grandi campioni del passato avrebbero comunque superato quelli delle grandi operazioni attuali. 


Nell'anno 2017 ​Neymar ha battuto tutti i record in virtù del suo trasferimento dal Barcellona al Paris Saint-Germain con il club parigino che ha pagato 222 milioni di euro. Tale cifra lo ha reso, per forza di cose, l'investimento più oneroso dell'intera storia del calcio. Un record che tra l'altro, tenuto conto di un mercato in continua crescita, rischia di essere battuto in tempi brevi, poiché ogni anno le cifre sborsate dalle big europee si fanno sempre più faraoniche.


Un tempo, infatti, le mega operazioni di mercato come quella di Luis Figo (dal Barcellona al  Real Madrid per 70 milioni di euro) o di Zinedine Zidane (dalla Juventus al Real Madrid per 75 milioni di euro), erano casi rarissimi. Mentre adesso gli investimenti di queste proporzioni sono all'ordine del giorno. Play Ratings, a tal proposito, ha fatto uno studio approfondito tenendo conto delle fluttuazioni valutarie e ha stabilito una nuova classifica dei trasferimenti. Stando a tale analisi è emerso che l'affare più costoso nella storia del calcio sarebbe quello che nel 1997 ha visto protagonista Ronaldo il Fenomeno, trasferitosi dal Barcellona all'​Inter. All'epoca, per fare chiarezza, i nerazzurri pagarono circa 28 milioni di euro, ma nel mercato di oggi sarebbero stati circa 433 milioni di euro. Più o meno il doppio dell'operazione Neymar.

Il secondo trasferimento più costoso della storia sarebbe stato quello di Diego Armando Maradona. La stella argentina, nel 1984, è stato pagato dal Napoli circa 7 milioni di euro, ma al giorno d'oggi quel trasferimento sarebbe costato 345 milioni di euro


Il terzo posto è condiviso da Michel Platini e Christian Vieri. Sia il fantasista francese, che nel 1982 ha firmato per la Juventus, sia il centravanti italiano, che nel 1999 è stato acquistato dall'Inter, sono stati pagati circa 46,48 milioni di euro. Oggi entrambi sarebbero costati 334 milioni di euro


Tra gli affari che sarebbero stati più onerosi nel mercato attuale, dunque superiori ai 300 milioni di euro, citiamo anche quello di Marco Van Basten dall'Ajax al ​Milan avvenuto nel 1987 (328 milioni di euro). Senza dimenticare anche quello di Gabriel Omar Batistuta dalla ​Fiorentina alla ​Roma: il centravanti argentino, nel 2000, fu pagato 36,15 milioni di euro dai giallorossi, ma oggi sarebbe costato circa 281 milioni di euro.

Altra curiosità interessante. Anche alcuni giocatori attualmente in attività, se avessero cambiato squadra in un periodo differente, avrebbero quasi triplicato il loro prezzo. Un esempio concreto è quello di ​Gonzalo Higuain. L'attaccante argentino, nel 2016, si è trasferito dal ​Napoli alla ​Juventus in virtù di un'operazione da 90 milioni di euro. Tre anni dopo, con l'inflazione che ha avuto il mercato moderno, il suo costo sarebbe stato di circa 264 milioni di euro


Da oggi 90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!