Intervistato in esclusiva dai microfoni di Sky Sport 24, Urbano Cairo ha così commentato il ripescaggio del "suo" ​Torino in Europa League dopo l'esclusione del Milan. I granata tra l'altro, affronteranno nel secondo turno preliminare la vincente di Debrecen (Ungheria)-Kukesi (Albania). 


Queste le sue parole: 


SULL'EUROPA LEAGUE: "È stata una soddisfazione, mi spiace per il Milan, da bambino ero un tifoso, non sarei voluto subentrare a loro. Noi siamo felici, è stata un’annata spettacolare, la migliore da quando sono presidente del Torino, la migliore anche da quando ci sono i 3 punti. Negli ultimi 15 anni, nessuna squadra con 63 punti era rimasta fuori dall’Europa. La qualificazione è meritata, ci sono state vittorie molto belle in campionato, con una difesa impenetrabile e un Belotti che è tornato bomber. Sarebbe stato un peccato non andare in Europa, Mazzarri ha dato carattere alla squadra, ha fatto davvero un grandissimo lavoro. Belotti? Non faccio una valutazione economica, perché la volontà è di restare al Torino, sia mia che sua".

Andrea Belotti

SUL CALENDARIO: "Partiremo prima del previsto, il 4 luglio, e dal 7 al 18 saremo a Bormio. Ci aspetta un'estate caldissima. Mercato? Ci servirà solo una panchina più lunga per il secondo impegno. Non varia il nostro obiettivo di rafforzamento: tenere i migliori giocatori, più un paio di innesti. Nel girone di ritorno siamo stati la quarta miglior formazione, e in più rientreranno Bonifazi e Lyanco. Con Vagnati della Spal ci siamo visti, perché per loro sarebbe un buon accordo farlo tornare. Ci stiamo ragionando, crediamo molto in lui e per questo lo abbiamo contro-riscattato. Lyanco invece ha fatto benissimo al Bologna e con la selezione olimpica del Brasile, vincendo da Capitano. Ha qualità importanti, siamo contenti che torni con noi".

SUL NUOVO DS: "Massimo Bava ha fatto benissimo sia con la Berretti che con la Primavera, vincendo trofei e portando in prima squadra giocatori come Barreca, Bonifazi, Millico e Buongiorno. È la persona giusta". Infine una conclusione avvolta nel mistero: "Credo molto ai sogni e ne ho uno. Però ho un decalogo personale che dice che nulla accade se non l'hai sognato prima. Ma perché si realizzino, non vanno rivelati".


Da oggi 90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!