​Archiviato l'obiettivo ottavi di finale dei Mondiali, grazie ai due successi contro Australia e Giamaica, l'Italia femminile si proietta sulla sfida contro il Brasile: nonostante la qualificazione già sicura al turno successivo la posta in palio è alta e il fascino della sfida è fuori discussione. Non manca una sorpresa nell'undici iniziale, Milena Bertolini lascia fuori sia Mauro che Sabatino e manda in campo Valentina Giacinti come terminale offensivo.


PRIMO TEMPO - Il Brasile spinge sull'acceleratore ma la prima occasione è azzurra, Bonansea impegna Barbara con un destro dal limite, il portiere si rifugia in corner al 6'. L'occasione dà fiducia alle azzurre, il Brasile attacca solo a folate, ma al 17' Giuliani ha un gran riflesso su un colpo di tacco di Debinha, gesto tecnico ammirevole e prima occasione verdeoro. La stessa Debinha si prende la scena e va al tiro da fuori, destro pericoloso che si perde sul fondo. 


Al 29' si riportano avanti le azzurre, Girelli segna dopo aver saltato al meglio l'avversaria ma la rete non vale, la 10 azzurra era in fuorigioco. Sul finire del primo tempo l'Italia va a un passo dal gol con Bonansea, sinistro al volo che però trova la pronta risposta di Barbara al 40'. Si tratta dell'ultima occasione di un bel primo tempo che si chiude sullo 0-0 nonostante alcune buone occasioni.


SECONDO TEMPO - Sfida equilibrata in avvio di ripresa, entrambe le squadre cercano il gol e le azzurre non si accontentano, nonostante il pari garantisca il primo posto. Grande occasione verdeoro al 53', Andressinha batte una bella punizione: parabola pericolosa che si infrange sulla traversa. Anche Kathellen è pericolosa al 57', colpo di testa che si perde di poco sul fondo. 


FBL-WC-2019-WOMEN-MATCH30-ITA-BRA

Col passare dei minuti il ritmo cala, il Brasile appare più incisivo e sfiora il gol con la neo-entrata Beatriz, palla fuori di poco. Al 73' rigore per la formazione verdeoro, decisione discutibile ma che porta comunque al vantaggio del Brasile: Marta è fredda e fa 1-0. CT Bertolini manda in campo Mauro per cercare il pari, l'1-1 non arriva ma il primo posto nel girone resiste, rendendo così meno amara questa prima sconfitta.