​L'Italia cerca conferme e continuità dopo l'eccellente prestazione contro la Grecia, condita dal 3-0 e dalla vetta della classifica del girone J a punteggio pieno. Quella con la Bosnia appare una possibilità per lanciarsi ulteriormente in fuga, gli uomini di Prosinecki dal canto loro cercano il riscatto dopo la sconfitta contro la Finlandia. Tre novità nell'undici azzurro, in campo dal primo minuto Mancini, Bernardeschi e Quagliarella al posto di Florenzi, Chiesa e Belotti.


PRIMO TEMPO - Italia subito aggressiva, l'atteggiamento azzurro permette a Quagliarella di andare immediatamente al tiro, rasoterra che non esce di molto a lato al 3'. Il copione della sfida sembra chiaro, l'Italia tiene palla e lo fa con qualità mentre la Bosnia si affida ai lanci lunghi per le sponde di Dzeko. Gli azzurri tornano pericolosi attorno al quarto d'ora ma l'occasione più grande è per la Bosnia con Visca: destro su cui Bonucci interviene con una spaccata provvidenziale, salvataggio che vale un gol. Col passare dei minuti crescono gli uomini di Prosinecki, la qualità di elementi come Pjanic e Dzeko è nota e i pericoli dalle parti di Sirigu non mancano. Il portiere granata è comunque pronto su Todorovic e sul suo sinistro. 


FBL-EURO-2020-QUALIFIER-ITA-BIH

Alla mezzora si sottolineano due tentativi dalla distanza, uno per parte, ma Besic prima e Insigne poi non sono precisi. Al 32' la Bosnia finalizza l'ottimo momento e trova un vantaggio meritato: Dzeko brucia sul tempo Mancini e sfrutta l'assist perfetto di Visca, grande azione e 0-1. Reagiscono gli azzurri sul finire del primo tempo, Sehic però fa buona guardia in uscita su Chiellini. Al 41' grande occasione per l'1-1: destro secco di Quagliarella, ottimo riflesso di Sehic che permette ai suoi di andare al riposo in vantaggio.


Lorenzo Insigne

SECONDO TEMPO - Mancini cambia qualcosa nell'intervallo, fuori a sorpresa Quaglierella per dare spazio a Chiesa. A rendersi pericolosa è però la Bosnia, Gojak si inserisce e di testa non trova la porta: brivido per gli azzurri. L'Italia però si risveglia e lo fa con Insigne: Bernardeschi la mette in mezzo su corner, il talento del Napoli la prende al volo di collo pieno e realizza un gol stupendo, 1-1 al 49'. Partita spettacolare, la Bosnia prova a riportarsi in vantaggio ma Sirigu esce bene su Dzeko, Chiellini poi è pronto di testa a liberare. Reagiscono bene gli uomini di Prosinecki, Saric va al tiro da fuori e Visca impegna Sirigu, ancora pronto. 


L'Italia torna pericolosa al 70' con Insigne: colpo di testa, Sehic palla sul suo palo. Il portiere bosniaco si ripete poi su Chiellini al 73' ed evita il gol ai suoi, ancora una volta. I ritmi calano nel finale, la sfida resta equilibrata e Mancini prova a rompere gli indugi mandando Belotti in campo. L'Italia cerca il gol che chiuda la rimonta e all'86' raggiunge l'obiettivo: gran bella azione quella azzurra, Insigne scatenato serve Verratti, controllo perfetto e destro chirurgico per il 2-1 definitivo. L'Italia soffre ma vince in rimonta: azzurri ancora a punteggio pieno e sempre più in fuga.

​​