"Sappiamo che sarà un avversario difficile, ma anche noi lo saremo per loro. Le finali sono così. Noi siamo positivi, giochiamo in casa. Spero che lo stadio sarà pieno, che ci sarà una grande energia. Cercheremo di dare il massimo. Insieme possiamo diventare campioni". Parole e musica di ​Cristiano Ronaldo, protagonista con tripletta contro la Svizzera, ai microfoni della Uefa prima della finale di Nations League che il suo Portogallo giocherà domenica prossima contro l'Olanda.


Cristiano Ronaldo,Bernardo Silva


"Per me è sempre un onore tornare in Nazionale. È il mio Paese e indossare questa maglia è un grande onore. È un sentimento diverso da quello nei club, è il nostro paese. E ovviamente, la possibilità di lottare per i trofei lo rende ancora più speciale, come ad EURO 2004 e EURO 2016" ha spiegato il fuoriclasse della ​Juventus, che poi spiega il suo segreto: "È la preparazione, la mia etica del lavoro. Mi sento ancora bene nonostante abbia 34 anni. La cosa più importante è la testa, sentirti motivato e felice e seguire il mio percorso da giocatore perché penso di avere ancora molto da dare. Mi sento molto bene". 


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.