Federico Bernardeschi

Da Cappello a Bernardeschi: ecco tutti i numeri 10 dell'Italia dal 1954 a oggi

Il valore di un numero di maglia può essere particolarmente evocativo, simbolico per certi versi, e la numero 10 in questo senso appare dotata di un peso specifico superiore. Spesso si associa il 10 alla fantasia, al talento, al giocatore in grado di risolvere le sfide con un assist sorprendente o con una magia.


Le qualificazioni a Euro 2020 vedranno Federico Bernardeschi indossare questo prestigioso numero ma, osservando il passato, non mancano sorprese nella storia del numero 10 della Nazionale italiana. Fuoriclasse e fantasisti, dunque, vengono affiancati in questa lista anche da mediani e persino da difensori: il numero del resto non seguiva logiche di ruolo, aspetto emerso solo di recente in Nazionale.





29. Gino Cappello

L'attaccante padovano Gino Cappello, autore di tanti gol con la maglia del Bologna in particolare, ha partecipato ai Mondiali del '50 e a quelli del '54. In quest'ultima occasione, in Svizzera, vestì la maglia numero 10: per la prima volta la numerazione dei giocatori era fissa.

28. Omar Sivori

Il talento di Omar Sivori rendeva sicuramente merito al prestigio della maglia numero 10. Con la Nazionale italiana Sivori ha vestito la numero 10 in occasione dei Mondiali disputati nel 1962 in Cile, competizione in cui l'Italia non superò la fase a gironi. 

27. Antonio Juliano

Bandiera del Napoli tra il 1962 e il 1978 Antonio Juliano ha indossato la maglia numero 10 della Nazionale italiana in occasione dei Mondiali del 1966, in Inghilterra. Curiosamente si sottolinea come, in questo caso, il giocatore con la maglia numero 10 non sia mai entrato in campo.

26. Giacinto Facchetti

Giacinto Facchetti rappresenta, in questa lista, il numero 10 atipico per eccellenza. La bandiera nerazzurra ha indossato la 10 in occasione della vittoriosa avventura degli Europei 1968, competizione in cui peraltro lo stesso Facchetti portò anche la fascia di capitano.

25. Mario Bertini

Centrocampista particolarmente completo che ha dato il meglio di sé con le maglie di Fiorentina e Inter. Ha indossato la maglia numero 10 ai Mondiali del 1970, in Messico, nella spedizione che vide gli azzurri arrendersi al Brasile in finale.

24. Gianni Rivera

Nel 1970 la maglia numero di 10 era di Bertini ma nell'edizione successiva passò sulle spalle di Rivera. Spedizione meno fortunata della precedente questa, con gli azzurri che non superarono la fase a gironi. Proprio ai Mondiali del '74 Rivera vestì per l'ultima volta la maglia della Nazionale.

23. Romeo Benetti

Un altro numero 10 atipico, dopo Facchetti. Romeo Benetti ebbe modo di indossare la maglia numero 10 dell'Italia in occasione dei Mondiali del 1978, in Argentina. edizione che vide l'Italia arrivare al quarto posto dopo la finale per il terzo posto persa contro il Brasile.

22. Giancarlo Antognoni

La bandiera della Fiorentina rappresenta per certi versi un prototipo del numero 10 e non certo un rappresentante atipico come altri citati in precedenza. Antognoni ha avuto sulle spalle tale prestigioso numero in occasione degli Europei del 1980, disputati in Italia.

21. Giuseppe Dossena

Anche in questo caso, come in quello di Juliano, la maglia numero 10 non vide mai il campo. Si tratta di un numero 10 atipico come altri citati, sia per lo spazio assente in quella fortunata spedizione di Spagna '82 sia per le caratteristiche del giocatore.

20. Salvatore Bagni

Salvatore Bagni ha vestito la maglia numero 10 dell'Italia in occasione dei Mondiali di Messico '86. In quell'occasione gli azzurri riuscirono a superare la fase a gironi per poi fermarsi contro la Francia, 2-0 il risultato in favore dei transalpini.

19. Luigi De Agostini

De Agostini ha indossato la maglia numero 10 della Nazionale azzurra in occasione degli Europei del 1988, edizione che vide l'Italia arrivare fino alle semifinali per poi essere eliminata dall'URSS. In quella edizione degli Europei De Agostini trovò anche la via del gol.

18. Nicola Berti

L'ex centrocampista di Fiorentina e Inter ha vestito la maglia numero 10 della Nazionale azzurra in un'edizione dei Mondiali che l'Italia disputava in casa: Italia '90. Tra il 1988 e il 1995 Berti ha collezionato complessivamente 39 presenze e 3 gol in azzurro.

17. Roberto Baggio

Dopo diversi esempi di numero 10 atipico e di presenze sorprendenti in questa lista ecco un rappresentante per eccellenza del numero in questione: il Divin Codino Roberto Baggio. Baggio è stato numero 10 dell'Italia nella spedizione di USA '94, finita con l'amara sconfitta ai rigori in finale contro il Brasile.

16. Demetrio Albertini

Già un elemento importante della Nazionale, Demetrio Albertini, è arrivato anche a vestire la maglia numero 10 in occasione degli Europei disputati in Inghilterra nel 1996. Un'edizione non certo memorabile per gli azzurri che, nell'occasione, non superarono la fase a gironi.

15. Alessandro Del Piero

Del Piero, insieme a Baggio, rappresenta sicuramente un esponente ideale della numero 10 azzurra tra gli anni '90 e i 2000. L'ex attaccante della Juventus ha indossato la maglia numero 10 dell'Italia sia nei Mondiali di Francia del '98 che agli Europei del 2000. 

14. Francesco Totti

Francesco Totti, leggenda della Roma e capitano storico del club giallorosso, ha vestito la maglia numero 10 dell'Italia a più riprese: è successo nello specifico ai Mondiali del 2002 e in quelli vittoriosi del 2006, senza dimenticare gli Europei del 2004.

13. Daniele De Rossi

Daniele De Rossi ha curiosamente raccolto l'eredità della maglia numero 10 proprio da Francesco Totti, da un giallorosso all'altro dunque, anche se con caratteristiche totalmente diverse. De Rossi ha indossato la 10 azzurra in occasione degli Europei del 2008, in Austria e Svizzera.

12. Antonio Di Natale

Totò Di Natale non è riuscito a rendere a dovere con la maglia della Nazionale azzurra, indossando la maglia numero 10 in occasione della sfortunata esperienza dei Mondiali in Sudafrica, nel 2010. Un'avventura disastrosa, con l'ultimo posto in un girone abbordabile.

11. Mario Balotelli

Mario Balotelli è stato protagonista degli Europei del 2012 ma lo ha fatto con la maglia numero 9, quella che più spesso ha vestito in azzurro. Non sono però mancate altre occasioni in cui SuperMario ha indossato la 10, certo più atipica per le sue caratteristiche.

10. Antonio Cassano

Genio e sregolatezza, Antonio Cassano rappresenta il lato più istrionico e fantasioso della numero 10. Il talento barese ha portato questo numero sulle spalle, in azzurro, sia agli Europei del 2012, giocando in coppia con Balotelli, che nei Mondiali del 2014.

9. Antonio Candreva

L'esterno dell'Inter, in Nazionale, ha tenuto sulle spalle perlopiù il numero 6 ma è anche successo che indossasse la maglia numero 10, in particolare nell'arco della stagione 2012/2013. In tutto Candreva ha vestito la maglia della Nazionale 54 volte, segnando 7 gol.

8. Daniel Osvaldo

Non certo un numero 10 per caratteristiche, trattandosi di un centravanti, l'istrionico attaccante passato adesso definitivamente alla carriera di musicista ha anche avuto modo di indossare quel numero nel 2013. In tutto Osvaldo ha vestito la maglia degli azzurri in 14 occasioni, segnando 4 gol. 

7. Sebastian Giovinco

La Formica Atomica non ha mai vestito la maglia numero 10 degli azzurri tra Europei e Mondiali ma lo ha fatto in altre circostanze, nello specifico nelle stagioni 2012/2013 e 2014/2015. Giovinco ha vestito la maglia azzurra in 23 occasioni, segnando un gol.

6. Franco Vazquez

Franco Vazquez, ex trequartista del Palermo, ha vestito la maglia della Nazionale azzurra in 2 occasioni nel 2015, voltando successivamente le spalle ai colori dell'Italia per vestire la maglia dell'Argentina nel 2018. Anche Vazquez ha indossato la maglia numero 10.

5. Thiago Motta

L'ex centrocampista ha vestito la maglia numero 10 in occasione degli Europei del 2016, con Antonio Conte in panchina. Un accostamento, quello tra la 10 e l'ex nerazzurro, che fece discutere e che portò alcuni a storcere il naso: abbiamo comunque visto come tale numero non sia stato un'esclusiva di fantasisti o giocatori d'attacco.

4. Marco Verratti

Col passare degli anni Marco Verratti è diventato un elemento importante per la Nazionale azzurra, pur non avendo modo di vestire la maglia numero 10 in occasione di Europei e Mondiali. Il classe '92 ha indossato comunque quella maglia a più riprese tra il 2013, il 2015 e il 2015.

3. Lorenzo Insigne

Prima della scelta della numero 10 a Bernardeschi è stato Lorenzo Insigne ad aver quel numero sulle spalle, in azzurro. Sicuramente un giocatore adatto per una simile maglia, così come lo stesso Bernardeschi. Non si esclude che nelle prossime competizioni ufficiali la 10 tocchi proprio a uno dei due.

2. Vincenzo Grifo

Non sono rari i numeri 10 sorprendenti nella storia dell'Italia, una sorpresa regalata anche da Vincenzo Grifo: l'italo-tedesco, oggi al Friburgo, ha collezionato una sola presenza in azzurro, nel novembre del 2018 contro gli Stati Uniti. Presenza da subentrato che è comunque bastata a fargli vestire la maglia numero 10.

1. Federico Bernardeschi

Il testimone è passato adesso allo juventino Federico Bernardeschi, una decisione presa dallo spogliatoio azzurro così come auspicato dal commissario tecnico Mancini. Quest'ultimo ha lasciato carta bianca ai suoi, spiegando del resto come la numero 10 non sia una maglia qualsiasi, soprattutto se associata alla Nazionale.