​Ore di tensione quelle in casa ​Sampdoria e soprattutto per il giocatore Gregoire Defrel, attaccante del club blucerchiato: il francese infatti la scorsa notte è stato vittima di un incidente stradale con la propria automobile.


Secondo le prime ricostruzioni, il classe '91 sarebbe stato inseguito dalla polizia prima dello schianto, e successivamente i vari controlli del caso avrebbero riscontrato un tasso alcolico eccessivamente elevato che ha costretto le forze dell'ordine al ritiro della patente del calciatore.


Per quanto riguarda le condizioni fisiche, per Defrel molto spavento, ma fortunatamente nessuna ferita. In suo soccorso è intervenuta la Sampdoria stessa, che ha voluto chiarire la propria posizione in merito all'accaduto attraverso un comunicato sul proprio sito web:


"In merito a quanto accaduto nella notte al calciatore Gregoire Defrel, i dirigenti dell’U.C. Sampdoria hanno verificato con la Questura di Genova e con il proprio tesserato che non c’è stato alcun inseguimento dopo un mancato ‘alt’ a un posto di blocco. La Polizia è intervenuta in seguito all'incidente stradale in corso Europa, quindi è entrata in azione anche la Polizia Municipale.


Defrel non si è sottratto ad alcun controllo, ha anzi collaborato e ha dato la propria disponibilità per i rilievi e per la verbalizzazione dell’accaduto. Qualsiasi ulteriore ricostruzione dei fatti è dunque da ritenersi priva di ogni fondamento".