La stagione disastrosa del Real Madrid (fuori da ogni obiettivo a marzo)​ sta creando non pochi malumori nello spogliatoio. Isco e Marcelo - nonostante le dichiarazioni di facciata - sembrano avere i bagagli pronti in vista dell'estate, ma negli ultimi giorni anche Sergio Ramos sembra sempre più distante dal club. Tutto è nato dall'ammonizione volontaria presa nell'andata degli ottavi di finale contro l'Ajax che gli è costata la squalifica per il match di ritorno, gara che si è rivelata fatale per gli spagnoli (battuti dagli olandesi ed eliminati dalla competizione).


Ora le voci su un suo possibile addio aumentano. Anche se il capitano del Real Madrid difficilmente lascerà il club. Ma le vie del calciomercato sono infinite. Nessuno avrebbe immaginato Cristiano Ronaldo lontano dalla Spagna, eppure la Juventus ha piazzato il colpo la scorsa estate. Insomma, in una probabile rivoluzione in casa merengues potrebbe arrivare anche la fine dell'avventura nella Capitale spagnola per Sergio Ramos. Futuro in Italia? Difficile dirlo. Dal punto di vista economico forse solo la Juventus potrebbe permettersi questo investimento, anche se ad oggi le priorità sono altre. A mettere benzina sul fuoco ci ha pensato lo stesso Ramos. Lo spagnolo in una recente intervista ha parlato di Juventus e Milan.


"Dopo il Real Madrid nel mondo viene il Milan... La Juventus? Oggi è uno dei club più forti al mondo".


Da qui a dire che Sergio Ramos possa trasferirsi in Italia, al ​Milan o alla ​Juventus, ce ne passa. Ma sono piccoli segnali di apertura. Ci aspetta un mercato estivo bollente?