​Sfida dal sapore di ultima chiamata per la Fiorentina contro la Lazio, la vittoria è l'unico risultato che permetterebbe ai viola di sognare ancora un accesso comunque difficile all'Europa League passando dal campionato. Gli uomini di Inzaghi arrivano dal successo per 3-0 nel derby, una grande spinta dal punto di vista del morale, e hanno nel mirino il quinto posto. Pioli dal canto proprio deve fare a meno di Lafont, esordio in viola per Terracciano al posto del francese.

Ciro Immobile


PRIMO TEMPO - La Fiorentina parte col baricentro alto e fa possesso nella metà campo avversaria, la Lazio non resta però a guardare e riparte. Il primo a tirare è Edimilson, al 6', ma il sinistro dello svizzero va abbondantemente a lato. Il possesso resta in mano ai viola, schierati inizialmente con una sorta di 3-5-2 con Benassi e Biraghi come esterni: al 13' Muriel va al tiro ma lo strozza, palla fuori. Col passare dei minuti la Lazio avanza e si fa più insidiosa, complice un calo viola: al 21' grande occasione di Immobile, tiro a botta sicura e parata provvidenziale di Terracciano a deviarla sul palo.


Federico Chiesa

Lo stesso Immobile si rifà al 23' e lo fa con un gran destro dopo aver eluso l'intervento di Ceccherini: Lazio in vantaggio, a finalizzare un buon momento. Cresce la Lazio e alla mezzore sfiora il 2-0: botta di Milinkovic-Savic, Terracciano manda in corner. Finale di primo tempo difficile per i viola che perdono Chiesa al 35': problema muscolare, entra Simeone. Chiesa in lacrime in panchina, deluso per il cambio obbligato. Al 40' la Lazio sfiora ancora il 2-0, Terracciano fa buona guardia su un Correa incontenibile e su Immobile al 45'.


SECONDO TEMPO - Fiorentina con una novità in campo nella ripresa, c'è Mirallas al posto di Edimilson. A rendersi pericolosa però è sempre la Lazio, Milinkovic-Savic va al tiro ma non trova la porta per due volte. I biancocelesti sembrano padroni del campo ma l'ingresso di Mirallas aiuta comunque i viola: al 58' il belga tira al volo da fuori area, palla fuori. Lo stesso Mirallas risolleva poi le sorti del match: bella giocata sulla destra e cross per Muriel, il colombiano la prende al volo e beffa Strakosha, 1-1.


Luis Muriel

Mirallas scatenato: al 64' il belga sfiora il 2-1 con un destro al volo su assist di Simeone, bravo ad andare via ad Acerbi. C'è grande equilibrio in campo, entrambe le squadre danno l'impressione di poter trovare il gol della vittoria: Marusic tira da fuori al 70' ma Terracciano para. Nel finale fa possesso la Lazio, i viola si chiudono ed evitano altri pericoli al loro portiere: si chiude sull'1-1 nonostante la pressione biancoceleste degli ultimi minuti.