Massimiliano Mirabelli è tornato a parlare. E lo ha fatto affrontando due tematiche molto interessanti riguardanti le due società milanesi più prestigiose. ​Intervistato ai microfoni di Radio Deejay, l'ex dirigente del ​Milan si è soffermato a commentare prima il recente caso Icardi e dopo l'operato positivo di Gennaro Gattuso sulla panchina rossonera.  


Icardi capitano?

Per me Mancini fece la scelta giusta, poi è chiaro che campione devi esserlo in campo ma soprattutto nella vita. Ha le qualità per fare il capitano, è un ragazzo d’oro: il suo unico errore è stato affidarsi all’agente che lo accompagna anche nella vita quotidiana, ovvero Wanda Nara”.

Un commento su Gattuso e sui miei acquisti durante la parentesi al Milan?

​​Nessuno avrebbe mai detto che sarebbe durato così tanto, ottenendo certi risultati. I cinesi mi diedero carta bianca nella scelta dell'allenatore, ma quando gli ho detto che volevo puntare su Rino anche loro sono svenuti... Neppure la stampa si aspettava che sarebbe andato così forte, vuole imparare tanto e si circonda di collaboratori bravi e intelligenti. Diciamo che alla fine qualcuno di buono l'ho comprato. Anche perché, se guardi oggi l'undici titolare, Kessié, Rodriguez, Calhanoglu, Conti e Musacchio sono ancora lì...


Calhanoglu?

Gattuso stravede per lui, ma secondo me in campo non l'abbiamo ancora visto esprimersi al massimo delle sue potenzialità. Lo abbiamo acquistato che era il miglior assistman in tutta la Bundesliga, uno che su punizione faceva sempre paura agli avversari”.