Vinicius Junior,Luka Modric,Gareth Bale,Karim Benzema,Raphael Verane

La classifica in termini di fatturato delle 16 squadre qualificate agli ottavi di Champions

L'agenzia di marketing Kmpg ha svolto un'analisi economica delle sedici squadre qualificate agli ottavi di finale di Champions League stilando una classifica dei fatturati della stagione 2017/18 in termini di botteghino, marketing e diritti televisivi.

16. Ajax, 92 milioni di euro di fatturato

Il club olandese, avversario del Real Madrid agli ottavi, è il fanalino di coda di questa speciale classifica dei fatturati: la fetta più grossa deriva dal marketing (46 milioni di euro), quella più piccola dai diritti televisivi (13 milioni di euro). 33 infine i milioni derivanti dagli incassi al botteghino.

15. Porto, 106 milioni di euro di fatturato

Il club portoghese, avversario della Roma agli ottavi di finale, stando ai dati di Kpmg nella stagione 2017/18 ha fatto registrare un fatturato di 106 milioni di euro: il 52% di questi 106 milioni di euro deriva dai diritti televisivi, il restante 48% da marketing e botteghino.

14. Lione, 164 milioni di euro di fatturato

La formazione francese, che all'andata degli ottavi di finale ha bloccato il Barcellona sullo 0-0, nella passata stagione ha fatto registrare un fatturato di 164 milioni di euro: la fetta più grossa deriva dai diritti TV seguita da quella derivante dal marketing ed infine da quella derivante dagli incassi al botteghino.

13. Schalke 04, 244 milioni di euro di fatturato

Il club tedesco, protagonista fin qui di una stagione deludente in Bundesliga ma tutto sommato positiva in Champions, nella stagione passata vantava un fatturato di 244 milioni di euro: 106 milioni derivano dal marketing, 91 dai diritti televisivi e 47 dagli incassi al botteghino nelle gare interne.

12. Roma, 250 milioni di euro di fatturato

I giallorossi, avversari del Porto negli ottavi di finale, si piazzano al 12esimo posto in classifica con un fatturato netto di 250 milioni di euro: il 52% deriva dai soli diritti televisivi (129 milioni di euro), il restante 48% dal botteghino (78 milioni) e dal marketing (43 milioni).

11. Atletico Madrid, 311 milioni di euro di fatturato

I Colchoneros, ostici avversari della Juventus agli ottavi di finale, nella passata stagione hanno fatto registrare un fatturato di 311 milioni di euro: la fetta più grossa deriva dai diritti televisivi seguita da quella dal marketing ed infine da quella derivante dagli incassi al botteghino allo stadio.

10. Dortmund, 317 milioni di euro di fatturato

Il club tedesco apre la top-10 di questa speciale classifica con il suo fatturato da 317 milioni di euro: 153 milioni derivano dal marketing, 122 dai diritti televisivi e 42 dagli incassi al botteghino nelle gare interne al Signal-Iduna Park.

9. Juventus, 402 milioni di euro di fatturato

La Vecchia Signora, seconda ed ultima squadra italiana presente agli ottavi di finale, si piazza al nono posto con un fatturato di 402 milioni di euro: come per la Roma, anche per i bianconeri la fetta più grossa deriva dai diritti TV (200 milioni) seguita dal marketing (145 milioni) e dagli incassi al botteghino (57 milioni).

8. Tottenham, 428 milioni di euro di fatturato

Il club londinese, avversario del Borussia Dortmund, apre la trafila delle quattro squadre inglesi qualificate agli ottavi di finale di Champions piazzandosi all'ottavo posto con un fatturato di 428 milioni di euro: la fetta più grossa deriva dai diritti televisivi seguita da quella dal marketing ed infine da quella derivante dagli incassi al botteghino allo stadio.

7. Liverpool, 514 milioni di euro di fatturato

I Reds, avversari del Bayern Monaco in uno degli ottavi di finale di Champions più affascinanti ed equilibrati, nella passata stagione vantavano un fatturato di 514 milioni di euro: 251 milioni derivano dai diritti televisivi, 171 dal marketing e 92 dagli incassi al botteghino nelle gare interne.

6. PSG, 542 milioni di euro di fatturato

Il club parigino, campione di Francia in carica, si piazza al sesto posto in classifica con il suo fatturato da 542 milioni di euro: la fetta più grossa deriva dal marketing (313 milioni di euro), la più piccola dal botteghino (101 milioni). I restanti 128 milioni derivano invece dagli accordi per i diritti televisivi.

5. Manchester City, 568 milioni di euro di fatturato

Apre la top-5 il Manchester City con i suoi 568 milioni di euro di fatturato: 266 milioni derivano dal marketing, 239 dai diritti televisivi e i restanti 64 dagli incassi al botteghino in occasione della partite interne dei Citizens all'Etihad Stadium.

4. Bayern Monaco, 596 milioni di euro di fatturato

Medaglia di legno per i campioni di Germania in carica del Bayern Monaco. Il club bavarese si piazza al quarto posto con un fatturato di 596 milioni di euro: la fetta più grossa deriva dal marketing (316 milioni) seguito dai diritti televisivi (177 milioni) e dagli incassi al botteghino (103 milioni).

3. Manchester Utd, 666 milioni di euro di fatturato

Sul gradino più basso del podio sale il Manchester United con i suoi 666 milioni di euro di fatturato: per i Red Devils i maggiori incassi derivano dal marketing (321 milioni) seguiti dai diritti televisivi (230 milioni) e dal botteghino (124 milioni).

2. Barcellona, 689 milioni di euro di fatturato

Medaglia di legno per i campioni di Spagna in carica del Barcellona. Il club catalano si piazza al secondo posto con un fatturato di 689 milioni di euro: la fetta più grossa deriva dal marketing (305 milioni) seguito dai diritti televisivi (220 milioni) e dagli incassi al botteghino in occasione delle gare interne al Camp Nou (164 milioni).

1. Real Madrid, 743 milioni di euro di fatturato

A guidare questa speciale classifica non poteva che essere il Real Madrid. Il club spagnolo, 13 volte campione d'Europa nel corso della sua storia, guarda tutti dall'alto con un fatturato record di 743 milioni di euro: 326 milioni derivano dal marketing, 264 dagli accordi per i diritti televisivi e 153 dal botteghino.