Salutato il polacco Piatek, passato al Milan nel corso della finestra invernale di mercato, in casa Genoa la preoccupazione di non riuscire a trovare un rimpiazzo all'altezza era tanta. Per fortuna dei rossoblu però la dirigenza con il colpo Antonio Sanabria è riuscita a fare centro: l'attaccante paraguaiano, in arrivo in prestito dal Betis, fin qui si sta rivelando un ottimo affare con i tifosi del Grifone che si sono già innamorati di lui.​ Ma andiamo a conoscerlo meglio con questa scheda tecnica.

Antonio Sanabria

Chi è Antonio Sanabria

Antonio Sanabria nasce il 4 marzo 1996 a San Lorenzo, in Paraguay. Nel 2004 entra nel vivaio del Cerro Porteno. Nel 2012 il Barcellona mette gli occhi su di lui e lo acquista: Sanabria cresce nella cantera blaugrana e fa il suo esordio tra i professionisti nel novembre del 2013 con il Barça B. Nel gennaio 2014 il Sassuolo acquista il giocatore su avallo della Roma che la stagione dopo lo acquista a titolo definitivo: l'avventura in giallorosso di Sanabria però è un flop tanto che nella stagione 2015/2016 viene girato in prestito allo Sporting Gijon e successivamente ceduto a titolo definitivo al Betis Siviglia.


Le caratteristiche tecniche

Sanabria è il classico centravanti moderno, dotato sì di un fisico tutto sommato importante ma in grado comunque di fare cose egregie con la palla tra i piedi. Destro naturale, l'attaccante classe '96 ha un buon fiuto del gol: nel corso della sua fin qui breve carriera da professionista tra Liga, Serie A e vari match di coppa ha già realizzato oltre 50 gol.


Il rapporto di Sanabria con la nazionale paraguiana

Nel corso degli anni Sanabria è stato chiamato molto spesso a rappresentare il proprio paese: il centravanti del Genoa ha vestito la maglia del Paraguay Under-17 realizzando 6 gol, poi quella dell'Under-20 ed infine quella della nazionale maggiore: l'esordio assoluto arriva nell'agosto del 2013 nell'amichevole contro la Germania terminata 3-3.