Paulo Dybala si racconta ai microfoni di Uefa.com. Giornata di interviste per i tesserati della ​Juventus. Dopo le parole di Chiellini e Bonucci, ecco le dichiarazioni della Joya che ha parlato dell'arrivo di Cristiano Ronaldo, del rapporto con mister Allegri e soprattutto della Champions League della sfida all'Atletico Madrid.​


Cristiano Ronaldo?


"Cristiano è un ragazzo normalissimo, proprio come tutti noi. Nonostante tutto ciò che ha vinto in carriera, è sempre molto umile nello spogliatoio e questo ti permette di sentirti a tuo agio, davanti a un giocatore come lui. Lo paragono a Messi, perché lo fanno tutti e perché ritengo che siano due fenomeni. Come ho già detto, si impara tantissimo da giocatori e persone come loro, sia dentro che fuori dal campo”.


Allegri?


"Ho imparato moltissimo da Allegri, soprattutto per quel che riguarda il modo di lavorare ed essere un vero professionista. Bisogna stare sempre concentrati durante gli allenamenti, così da non farsi sorprendere da quello che succede in partita e l'allenatore mi ha allenato molto. Fin dal mio primo giorno qui mi ha sempre dato la libertà di muovermi e giocare dove volessi, questa fiducia penso sia molto importante perché ti fa sentire parte dei grandi obiettivi che il club vuole ottenere".


Atletico Madrid?


"Sappiamo tutto del loro stile di gioco, di come Simone chiude le linee e di quanto sarà dura. Ma per vincere questa competizione bisogna battere chiunque ti capiti di fronte, non ci sono mai partite facili. Loro sono molto forti difensivamente e con qualità in attacco, se non stai attento in difesa possono sempre punirti, proprio come noi. Da quando sono alla Juve la squadra ha fatto vedere tutto il suo potenziale, l'anno prima del mio arrivo ha raggiunto la finale di Champions League e ci siamo tornati nel 2017, mentre l'anno scorso abbiamo perso ai quarti contro il Real Madrid".


Champions?


"Visto quello che è successo negli ultimi anni, abbiamo ancora un obiettivo da raggiungere. Quando perdi una finale, vuoi sempre un'altra possibilità per sistemare le cose. Il calcio ti dà sempre l'occasione di avere una rivincita e penso che avremo questa opportunità. Non è facile arrivare fino in fondo, la squadra ci punta molto e questo può anche essere un ostacolo. Ma al momento siamo molto rilassati e vogliamo tornare in finale. Dobbiamo fare le cose con calma, passo dopo passo, sappiamo che non sarà facile ma da squadra unita possiamo farcela".