​A San Siro si è giocata, alle ore 18, l'attesissima sfida di campionato tra Inter e Sampdoria, gara valida per la ventiquattresima giornata di Serie A. La squadra nerazzurra ha avuto la meglio con il risultato di 2-1 al termine di una gara molto piacevole ed emozionante fino ai minuti conclusivi. Ma ripercorriamo i momenti clou dell'incontro. 


Spalletti deve fare a meno di Icardi: al suo posto gioca Lautaro Martinez. L'argentino è supportato da Politano, Nainggolan e Perisic. In mezzo al campo si rivede Gagliardini

Giampaolo conferma il consueto 4-3-1-2 con Saponara (Ramirez è infortunato) alle spalle di Quagliarella e Defrel. Mediana a tre Praet-Ekdal-Linetty. In difesa riecco Murru e Tonelli.


PRIMO TEMPO - Dopo quattro minuti l'Inter si rende pericolosa: calcio d'angolo e colpo di testa di Perisic, ma Audero tocca quanto basta per sventare la minaccia. Al 5' altra occasione ghiotta per i padroni di casa: gran lancio di GagliardiniLautaro Martinez si ritrova tutto solo davanti al portiere avversario ma il Toro si lascia ipnotizzare dal portiere avversario. La gara è molto piacevole ma le due squadre non riescono a sbloccare il risultato: il primo tempo termina 0-0.

FBL-ITALY-SERIE A-INTER-SAMPDORIA

SECONDO TEMPO - Ad inizio ripresa, precisamente al 54', grande brivido per la SampdoriaPerisic effettua un cross molto insidioso, ma né Gagliardini Lautaro Martinez, con Audero quasi battuto, riescono a spingere il pallone in rete. La Sampdoria si fa vedere al 67' con un colpo di testa di Quagliarella, ma la sfera termina di poco alta sopra la traversa. L'Inter, in ogni caso, gioca meglio e al 73' trova il vantaggio: ennesima iniziativa di Perisic sulla sinistra, cross perfetto e inserimento vincente di D'Ambrosio

La gara, comunque, non è ancora terminata. Poiché al 75' la Sampdoria agguanta il pareggio: il neo entrato Gabbiadini sfrutta un rimpallo in area, anticipa Skriniar e sigla l'1-1

La reazione dell'Inter non si fa attendere. Al 78' la squadra di Spalletti si riporta in vantaggio: sugli sviluppi di un corner il pallone arriva a Nainggolan che con un tiro al volo batte Audero.

Nella parte finale del match la squadra nerazzurra mantiene invariato il vantaggio acquisito e chiude le ostilità con il risultato di 2-1Un trionfo molto importante non soltanto per la classifica ma soprattutto per il morale, visto che il successo odierno scaccia via le polemiche degli ultimi giorni legati al caso IcardiMomento difficile, invece, per la Sampdoria: è la terza sconfitta di fila per i blucerchiati.