La Roma si prepara ad affrontare il Bologna all'Olimpico, nel posticipo del lunedì, e mister Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa per soffermarsi sul momento della squadra. Queste le parole dell'allenatore:


"Col Porto abbiamo speso molto, abbiamo lavorato di squadra e sono contento di questo, deve essere un punto di partenza e non di arrivo".


Quanto è cambiata la Roma rispetto all'andata?

"Ci sono stati parecchi alti e bassi, dobbiamo sbagliare il meno possibile. L'andata è un brutto ricordo ma deve servirci per non sbagliare ancora. Sarà anche un Bologna diverso".


Zaniolo ancora alto a destra?

"Dovrò tenerlo in considerazione, è in dubbio El Shaarawy perché ha preso un colpo in allenamento. Mancando anche altri attaccante è possibile che Zaniolo giochi sempre lì. Su Zaniolo faccio un appello, facciamolo vivere in modo sereno. Anche sulla maglia numero 10...al momento va benissimo il 22, dobbiamo dargli tempo per crescere anche se sappiamo che ha prospettiva importante, deve dimostrare tanto"

Eusebio Di Francesco


De Rossi e le scelte di formazione?

"L'allenamento a parte era programmato, oggi si allena con la squadra ed è disponibile. Potrebbe anche giocare in coppia con Nzonzi. Odio parlare di titolari o panchinari, valuto in base alle esigenze delle partite. Kluivert? Viene da un contesto diverso e ha bisogno di un periodo di adattamento".


Solidità difensiva ritrovata?

"Secondo me bisogna leggere le gare e abbassarsi in base alla forza degli avversari, la squadra ora si allunga meno ed è più attenta. Al momento la squadra dipende meglio sotto tutti i punti di vista".


Cosa serve per arrivare quarti?

"I risultati. Il Milan ha preso un giocatore che la mette dentro appena la tocca, hanno giocato una grande partita con l'Atalanta. I rossoneri sono una squadra da battere nella volata per il terzo e il quarto posto".