Tra gli elementi più decisivi della straordinaria ​Atalanta attuale, ​in piena corsa per un posto in Champions League e qualificata alle semifinali di Coppa Italia, spicca Josip Ilicic. Il fantasista sloveno, classe 1988, ha già collezionato 7 goal e 4 assist. Un bottino importante se consideriamo che ad inizio stagione il ragazzo ha vissuto un periodo problematico legato ad una brutta (e rischiosa) infezione. Intervistato ai microfoni di Sky Sport al termine della sfida di campionato vinta 2-1 contro la SPAL (ha anche segnato una rete, ndr), il numero 72 ha fatto il punto sul suo rendimento e sul momento positivo vissuto dal club bergamasco. 


Il mio obiettivo è fare bene qui e divertirmi - ha spiegato Ilicic - mi piace sempre guardare avanti. Forse nel corso della mia carriera avrei potuto fare di più, è vero, ma è stata colpa mia. Detto questo non sono ancora vecchio, ho tanto da dare. Qui posso continuare a fare bene. Poi Gasperini è un grande, il migliore allenatore che ho mai avuto”.

Nel corso del mercato, tra l'altro, Ilicic è finito nel mirino della ​Roma. Il fantasista dell'Atalanta,  a tal proposito, ha fatto chiarezza: Sono un professionista, c’è stato un momento in cui la Roma mi ha corteggiato. In questi casi, se un club come quello giallorosso ti vuole concretamente, è normale pensare di accettare. Mi sarebbe piaciuto andare, non lo nego, ma in ogni caso qua all'Atalanta sto bene e voglio continuare a dare il massimo”.