Kevin Prince Boateng

Non solo Boateng. Da Ronaldo a Ibrahimovic: tutti i doppi ex di Milan e Barcellona!

Nelle ultime ore, a sorpresa, Kevin-Prince Boateng è diventato un nuovo calciatore del Barcellona. Il centrocampista si è inserito nella lunga lista dei doppi ex che hanno militato sia nel club blaugrana che nel Milan . Ronaldo, Rivaldo, Ibrahimovic, Ronaldinho e tantissimi altri campioni: ecco l'elenco completo!

1. Demetrio Albertini

Milan 1988-90 e 1991-02; Barcellona 2005. 


Dopo aver scritto pagine importanti della storia del Milan, vestendo la maglia rossonera in due parentesi separate, il centrocampista italiano ha deciso, a fine carriera, di fare qualche esperienza differente. Nel 2005 si è trasferito al Barcellona, però si è trattata di una stagione da comparsa, visto che ha giocato soltanto 6 partite.  

2. Kevin-Prince Boateng

Milan 2010-13 e 2015-16; Barcellona 2019.


L'ultimo in ordine cronologico. Nella sua lunga e movimentata carriera ha vissuto due parentesi al Milan (di cui una molto positiva). Negli ultimi giorni, a sorpresa, ha ricevuto e accettato l'incredibile proposta del Barcellona. 

3. Winston Bogarde

Milan 1997-98, Barcellona 1998-00. 


La sua esperienza in Italia non si è rivelata positiva, visto che al Milan ha oggettivamente fallito per diversi motivi, anche tattici. Dopo un solo anno in rossonero, di fatto, l'olandese ha deciso di trasferirsi al Barcellona. 


4. Francesco Coco

 Milan 1995-97, 1998-99 e 2000-01; Barcellona 2001-02.


Carriera molto particolare e discontinua quella del terzino sinistro, che si è destreggiato tra alti e bassi. Al Milan ha vissuto addirittura tre parentesi, salvo poi, nel 2001, trasferirsi al Barcellona per una nuova esperienza di vita. 

5. Edgar Davids

 Milan 1996-97; Barcellona 2004.


In entrambi i casi non possiamo dire che il centrocampista olandese abbia lasciato un ricordo esaltante. Sia al Milan che al Barcellona, infatti, il Pitbull non è riuscito a brillare ed è durato pochi mesi. E dire che in mezzo alle due parentesi c'era stato l'exploit alla Juventus.

6. Cristophe Dugarry

 Milan 1996-97; Barcellona 1997-98.


Altro elemento che a conti fatti non è riuscito a fare bene né con il Milan né con il Barcellona. Ha vissuto un anno in rossonero e un anno in blaugrana, ma in entrambi i casi ha giocato poco e segnato, unendo le due parentesi, cinque miseri goal. 

7. Zlatan Ibrahimović

Barcellona 2009-10; Milan 2010-12.


Ovunque sia andato l'attaccante svedese ha sempre fatto la differenza. Tranne che al Barcellona, limitato da un pessimo rapporto con Guardiola e dalla stella di un certo Messi. A far risollevare Ibra, tuttavia, ci ha pensato il Milan, che nel 2010 l'ha preso dal Barcellona e l'ha rifatto diventare grande.  

8. Patrick Kluivert

 Milan 1997-98; Barcellona 1998-2004.


Dopo l'exploit con la maglia dell'Ajax, a metà degli Anni Novanta, l'attaccante olandese era considerato uno dei talenti più interessanti del calcio europeo. Nel '97 il Milan ha deciso di puntare su di lui, ma l'annata in rossonero si è rivelata deludente. Nell'estate successiva il ragazzo si trasferisce al Barcellona e riesce a riscattarsi con un paio di annate positive. 

9. Maxi López

 Barcellona 2004-06; Milan 2012.


Forse molti non se lo ricorderanno, ma nel 2006 Maxi Lopez ha vinto la Champions League con il Barcellona. E nel 2012, dopo aver girovagato un po' di squadre, l'attaccante argentino ha anche indossato la maglia del Milan, seppur per sei mesi. 

10. Bojan Krkić

 Barcellona 2007-11; Milan 2012-13.


Ad inizio carriera sembrava l'ennesimo gioiellino proveniente dalla cantera blaugrana. Ma il ragazzo, nonostante abbia girato tanti club di buon livello, non è mai riuscito a rispettare nemmeno la metà delle aspettative. Nella stagione 2012-2013 il Milan ha provato a rilanciarlo, tuttavia lo spagnolo ha floppato anche a Milano segnando soltanto tre goal. 



11. Michael Reiziger

 Milan 1996-97; Barcellona 1997-2004.


Altro olandese scelto dal Milan per avviare un nuovo ciclo vincente nella metà degli anni Novanta. La parentesi del difensore olandese in rossonero, però, è stata fallimentare. E nel giro di un anno ha lasciato Milan per trasferirsi al Barcellona. Con la maglia del club blaugrana si è ripreso diventando un elemento importante e vincendo diversi trofei da protagonista.

12. Rivaldo

 Barcellona 1997-02; Milan 2002-03.


Dopo aver trascorso cinque anni al Barcellona, vinto un Pallone d'Oro e un Mondiale da protagonista (con il Brasile, ndr) il fantasista mancino ha deciso di accettare la proposta del Milan. Tuttavia l'esperienza in rossonero, seppur condita dalla vittoria della Champions League, si rivela deludente a causa della forte concorrenza di Rui Costa e Kakà. Di fatto dopo una sola stagione lascia l'Italia per tornare in patria. 

13. Ronaldinho

 Barcellona 2003-08; Milan 2008-11.


Il periodo d'oro di Ronaldinho è stato sicuramente quello vissuto al Barcellona, dove si è consacrato ai massimi livelli e ha vinto praticamente tutto. Nel 2008 il brasiliano ha scelto di lasciare la Spagna e il Milan ha approfittato dell'occasione. La parentesi di Dinho in Italia non è stata fenomenale, ma seppur in maniera discontinua il brasiliano ha comunque deliziato le platee con diverse prestazioni (e giocate) da fuoriclasse. 

14. Ronaldo

 Barcellona 1996-97; Milan 2007-08.


A detta di molti il miglior Ronaldo  si è visto durante la sua esperienza al Barcellona. In un solo anno, infatti, il Fenomeno ha siglato 47 goal, uno più bello dell'altro. Dopo dieci anni e tanti infortuni alle spalle l'attaccante brasiliano ha anche vestito la maglia del Milan facendo uno sgarro non indifferente ai cugini dell'Inter, club in cui aveva militato negli anni precedenti. La parentesi in rossonero, considerate le condizioni fisiche mediocri del giocatore, è stata negativa, ma resta indimenticabile il goal siglato nel derby con esultanza provocatoria nei confronti della sua ex squadra. 

15. Mark Van Bommel

Barcellona 2005-06; Milan 2011-12.


Per chi ha la memoria corta vi ricordiamo che il signor van Bommel, nella stagione 2005-2006, è stato un elemento molto importante all'interno del Barcellona che ha alzato al cielo la Champions League. A fine carriera il centrocampista olandese si è trasferito al Milan dove ha vinto, da titolare, l'ultimo campionato messo in bacheca dal club rossonero. 

16. Gianluca Zambrotta

 Barcellona 2006-08; Milan 2008-12.


Dopo l'uragano Calciopoli Zambrotta ha deciso di lasciare la Juventus, retrocessa in B, e trasferirsi al Barcellona. Una scelta che non è stata sicuramente apprezzata dai tifosi bianconeri. La situazione è peggiorata qualche anno dopo, nel 2008, quando il terzino italiano si è trasferito al Milan. Entrambe le esperienze, al di là di qualche trofeo vinto, non sono sicuramente state esaltanti poiché il rendimento del giocatore, anche per l'età avanzata, è stato modesto.