L'Agcom è stata chiara: via libera a tutte le sponsorizzazioni dei bookmakers nel mondo del calcio almeno fino al 12 luglio 2019.


La Serie A infatti aveva fatto richiesta di chiarimento alla stessa Agcom in merito al DL Dignità, il decreto del governo italiano che imponeva lo stop ​alla presenza dei marchi di scommesse sotto forma di pubblicità.


Come riporta però Gioconews.it, l'Agcom ha spiegato in tal modo il via libera:


"Anche i contratti di sponsorizzazione in corso stipulati dai club di calcio con agenzie di scommesse rientrano nell'ambito applicativo del comma 5 dell'articolo 9 del decreto che 'sospende' il Dignità per i contratti in essere fino alla loro scadenza e comunque non oltre un anno dall'entrata in vigore".


L'entrata in vigore del Dl Dignità è datata 12 luglio 2018, ciò significa che il termine dei contratti già firmati dovrebbe essere fissato al 12 luglio 2019, appena in tempo per concludere formalmente la stagione 2018/19.


I loghi di brand di scommesse rimarranno così sulle maglie da gioco delle squadre di Serie A (così come per tutti i campionati di ogni sport), mentre non c’erano dubbi riguardo la presenza delle pubblicità nei tabelloni a bordo campo.