​Il Real Madrid è una polveriera pronta ad esplodere. Il club spagnolo non sta attraversando un buon momento e in estate potrebbero essere tanti i calciatori pronti a raggiungere altre destinazioni.


Uno dei primi a partire potrebbe essere Isco. Il centrocampista spagnolo è rimasto in panchina per la 14esima volta nella gestione Solari ed è inutile nascondere lo scarso feeling tra i due. Il giocatore ha dimostrato la sua insofferenza anche sui social, mettendo like ad alcuni commenti che spingono per l'esonero immediato dell'allenatore argentino.


"Nel Madrid tutti vogliono giocare e la scelta da parte dell’allenatore è complicata. E poi il dibattito è sempre aperto: chi deve fare il centravanti, chi giocare in porta… bisogna alimentare la stampa e ci applichiamo nel compito, perché non vi annoiate" ha detto Sergio Ramos, ammettendo il problema pubblicamente. Solari ha un contratto fino al 2021, ma che sia lui l’allenatore del Madrid nella prossima stagione è tutto da vedere. Isco, che compirà 27 anni in aprile, aspetta, e si dispera: “Mi piacerebbe che lottasse, che si ribellasse, e invece preferisce fare la vittima. Comunque nello spogliatoio sta succedendo qualcosa d’importante” ha detto invece Jorge Valdano.


A fine anno potrebbe arrivare la rottura definitiva con il Real Madrid. Isco è un obiettivo primario della ​Juventus (per l'estate): Fabio Paratici sta tenendo vivi i contatti con l’entourage di Isco per provare l’assalto.