​Nonostante la bella prova offerta in casa del Napoli nell'ultimo turno di campionato, con la sconfitta (3-2) che è arrivata soltanto nei minuti conclusivi (goal di Mertens al minuto 88, ndr), il ​Bologna continua a vivere un momento molto complicato. La squadra rossoblù, infatti, è reduce da una prima parte di stagione alquanto deludente. I numeri, in tal senso, rendono bene l'idea: finora il club emiliano ha collezionato 13 miseri punti in 19 partite e occupa il terzultimo posto. Un rendimento che, oggettivamente, rischia di riportare la compagine di Filippo Inzaghi nella serie cadetta. 


All'interno dell'ambiente rossoblù, tra l'altro, la situazione si sta facendo sempre più caotica. Perché la tifoseria ha criticato, aspramente, l'operato della dirigenza, mentre la posizione di Inzaghi, di diverse settimane, è parecchio traballante. Motivo per cui la società emiliana, stando alle recenti indiscrezioni di mercato, avrebbe iniziato ad avviare i contatti con altri allenatori. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport i primi candidati erano Donadoni e Guidolin, ma l'amministratore delegato Fenucci non è apparso molto convinto di tali soluzioni. 

Dunque nelle ultime ore, stando alle news trapelate sui media nazionali, sarebbe emerso un nuovo nome molto interessante. Si tratta di Sinisa Mihajlovic, tecnico reduce dalla negativa esperienza sulla panchina del Torino. Il problema, tuttavia, è legato alle tempistiche. Perché nel prossimo turno di campionato il Bologna affronterà la SPAL in uno scontro diretto molto importante sul fronte salvezza. E in caso di sconfitta la situazione si farebbe ancora più critica, quindi convincere un nuovo tecnico risulterebbe più difficile. Si attendono news nelle prossime ore, ma il futuro di Inzaghi, al momento, è decisamente in bilico.