VILLAR PEROSA, ITALY - AUGUST 12:  John Elkann take a selfie before the Pre-Season Friendly match between Juventus and Juventus U19 on August 12, 2018 in Villar Perosa, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

I 10 proprietari più ricchi dei club di Serie A

Con l'introduzione del Fair Play Finanziario, la UEFA ha puntato sul principio di equità. Non esistono più squadroni costruiti grazie ai soldi dei padroni. O meglio, questo era l'obiettivo. Con l'esigenza di rispettare alcuni parametri sul bilancio delle società, diventa più difficile per i padroni mettere soldi propri sul proprio club (ma esistono diversi escamotage per aggirare questo paletto).


Anche se non conta nulla avere un proprietario ricco o "povero", una società sostenuta da un patron con alle spalle fatturati importanti dà quel senso di tranquillità ai tifosi. Detto questo, vediamo allora quali sono i proprietari dei club di Serie A che - con le proprie aziende - hanno il maggiore fatturato, ossia sono i più ricchi.

1. John Elkann - Juventus (circa 140 miliardi di fatturato)

In testa non possiamo che trovare John Elkann, presidente e amministratore delegato della Exor, holding che controllo tra le tante aziende anche la Juventus . La Exor ha un fatturato da oltre 140 miliardi di euro, grazie alla presenza di aziende importanti come Ferrari, FCA e il settimanale The Economist.

2. Jindong Zhang - Inter (circa 40 miliardi di fatturato)

Medaglia d'argento per Jindong Zhang, patron dell'Inter e proprietario di Suning, quest'ultima è una società cinese specializzata nella vendita al dettaglio. Il fatturato dell'azienda è in costante aumento, ma lontanissima - per il momento - dai livelli del collega imprenditore bianconero.

3. Joey Saputo - Bologna (circa 4,7 miliardi di fatturato)

A sorpresa, al terzo posto si piazza il patron del Bologna: Joey Saputo. L'imprenditore italo-canadese, gestisce le holding di famiglia che riguardano il settore caseario e i latticini per un fatturato da circa 5 miliardi di euro, tanto da piazzarsi (nel 2015) tra le prime 300 persone più ricche al mondo.

4. Paul Singer - Milan (circa 3 miliardi di fatturato)

New entry al quarto posto. Parliamo di Paul Singer, patron del Milan da poco tempo dopo aver strappato la società rossonera dalle mani di Yonghong Li. L'imprenditore statunitense è il fondatore, nonché proprietario del Fondo Elliott, un fondo di investimenti che acquista debiti dagli Stati in difficoltà e acquista società ad un passo dal fallimento, per poi rivenderle e guadagnarci.

5. Giorgio Squinzi - Sassuolo (circa 2,6 miliardi di fatturato)

Al quinto posto spazio al patron di un'altra piccola realtà del calcio italiano: il Sassuolo. Il suo proprietario è l'imprenditore Giorgio Squinzi che è a capo della Mapei, azienda di materiali chimici per l'edilizia. Questa impresa ha un fatturato annuo di quasi 3 miliardi. Dal 2002, pur essendo tifosissimo del Milan, ha deciso di investire nel calcio con l'acquisto del club emiliano. 

6. Diego Della Valle - Fiorentina (circa 1 miliardo di fatturato)

Al sesto posto troviamo Diego Della Valle, proprietario della Fiorentina e azionista di maggioranza di Hogan e Tod's, oltre ad essere patron di Nuovo Trasporto Viaggiatori, azienda di trasporti. Il tutto porta all'attuale patron della squadra viola a superare il miliardo di fatturato.

7. Enrico Preziosi - Genoa (circa 900 milioni di fatturato)

Enrico Preziosi occupa invece il settimo posto. Il patron del Genoa (ma in passato anche del Como) è il fondatore e proprietario della Giochi Preziosi, azienda che ha "creato" a 30 anni partendo dal garage di casa sua. Questa azienda gli garantisce un fatturato di circa 900 milioni di euro.

8. Antonio Percassi - Atalanta (circa 800 milioni di fatturato)

Tra i proprietari più ricchi della Serie A c'è anche Antonio Percassi, patron dell'Atalanta. L'imprenditore italiano deve la sua fortuna da oltre 800 milioni di euro all'holding Odissea che gestisce marchi come Kiko, Madina, Womo e Bullfrog e una serie di centri commerciali. Inoltre si occupa anche della gestione e dello sviluppo delle reti di vendita di grandi marchi internazionali - come si legge su Wikipedia - tipo Lego, Starbucks, Victoria's Secret, Nike e Gucci).

9. Tommaso Giulini - Cagliari (circa 300 milioni di fatturato)

Tommaso Giulini invece occupa la nona posizione. Il patron del Cagliari - dopo averlo acquistato da Cellino nel 2014 - è proprietario del gruppo Fluorsid, società che gestisce diverse aziende in Italia e in Europa. La più importante è la Fluorsid, azienda di estrazione e lavorazione dei fluoroderivati. 

10. Aurelio De Laurentiis - Napoli (circa 280 milioni di fatturato)

Al decimo posto troviamo Aurelio De Laurentiis: il patron del Napoli chiude questa classifica con un fatturato di poco inferiore ai 300 milioni di euro. Il numero del club partenopeo è fondatore della Filmauro, azienda che opera nel settore della produzione e della distribuzione cinematografica.