​L'Inter è l'unica squadra italiana che nei prossimi anni può ambire ad ostacolare lo strapotere sportivo ed economico della Juventus. Ne è sicura La Gazzetta dello Sport, che nella sua edizione odierna spiega come Suning abbia già ridotto le distanze a livello economico con i rivali. Il fatturato del club bianconero si è assestato sopra quota 400 milioni (411 nel 2017-18, al netto delle plusvalenze), il doppio rispetto alle altre grandi del campionato. 



Solo l’Inter ha dato segni di miglioramento, con il fatturato che sfiora ormai i 300 milioni (297 nel 2017-18). Da quando Suning si è insediata al 68,55% delle quote, nel giugno 2016, ha messo nelle casse del club 474 milioni, di cui 247 in conto capitale e 227 in prestiti, "destinati anch’essi a venire convertiti in equity, dopo che sarà risolto il nodo del 31,05% di Thohir" precisa la rosea. Tra le due società balla una differenza di circa 100 milioni. Nel dettaglio, i 411 milioni bianconeri si compongono di 200 di diritti tv, 126 commerciale, 61 stadio, 24 altro. I 297 nerazzurri, invece, sono di 95 diritti tv, 139 commerciale, 35 stadio, 28 altro. Per il salto definitivo Suning punta forte sulla questione stadio. Il gap verrà colmato definitivamente nei prossimi anni? Chi vivrà, vedrà.