La Roma spera di raggiungere i quarti di finale di Champions League, ribaltando l'esito degli ottavi, e il direttore sportivo Monchi ha parlato ai microfoni di Cadena Ser e si è soffermato anche sull'importanza di andare avanti nella principale competizione europea. Queste le parole del ds: "Quella con lo Shakhtar è una delle partite più importanti dell'ultimo periodo contro un avversario difficile, passare il turno sarebbe importante anche per la crescita del club. Siamo motivati e concentrati, sarà dura ma non impossibile".


La speranza di Monchi è quella di continuare a far bene in Champions e di crescere anche in campionato: "Siamo contenti del girone di Champions e speriamo di poterlo essere ancora di più, in campionato sono cambiati ds e allenatore, è un anno speciale e c'erano incognite che stanno andando via. Non siamo al top ma stiamo costruendo una Roma con un futuro ambizioso". Non possono mancare parole sul mercato: "La base era già importante, sono rimasti Dzeko, Nainggolan, Strootman, Perotti, De Rossi...era difficile completare la rosa, abbiamo provato a trovare alternative e in generale sono soddisfatto".


Il discorso si è poi spostato sui principali interpreti di questa stagione: "Under? Sapevamo che c'era questo ragazzo che poteva avere problemi di adattamento ma sapevamo anche che aveva qualità, a partire da gennaio ha avuto continuità e i risultati sono arrivati. Siamo contenti e siamo convinti delle sue qualità, può essere un giocatore importante per il futuro della Roma. Alisson? Non so se è il migliore del mondo ma è di altissimo livello e sono contento che sia qui con noi. Dzeko? C'è stata l'offerte del Chelsea, noi la abbiamo studiata ma sapendo anche il pensiero del giocatore l'operazione non ci ha soddisfatto. Edin è importante, ci ha dato tanto e ci sta dando tanto". 


FBL-EUR-C1-ROMA-PRESSER

Ultime parole sull'importanza dello spirito romanista in società e sugli obiettivi per il futuro: "Quanto conta avere romanisti in squadra? Ho trovato un processo di lavoro interessanti e l'obiettivo per il futuro è quello di continuare a potenziare lo spirito romanista della società. Obiettivi per il futuro? Ottenere risultati in linea con le aspettative dei tifosi, è una tifoseria importante e il nostro club ha una grande ripercussione mediatica: i risultati sportivi devono adeguarsi" ha concluso lo spagnolo.