Il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni della RAI dopo il pareggio interno contro la Lazio, nella semifinale di andata della Coppa Italia: "Abbiamo giocato a basso ritmo nel primo tempo, abbiamo fatto fatica. Siamo venuti fuori alla distanza disputando un buonissimo secondo tempo. Sono contento, abbiamo affrontato una grande squadra. Non abbiamo subito goal e ne potevamo fare noi uno con Calhanoglu. Hakan nello spogliatoio era molto dispiaciuto, vuole il goal a tutti i costi”.


Il mister del Milan ha poi parlato un mixed zone: "Nella ripresa, Immobile ha avuto una grande occasione, ma nel finale la potevamo portare a casa noi. Questa è solo la terza volta che la Lazio non prende gol, quindi faccio i complimenti ai ragazzi”.


ATTACCO A DUE PUNTE - "Ho deciso di schierare le due punte per metterli in difficoltà, ma devo dire che nel secondo tempo siamo cresciuti un po' tutti. Con i due attaccanti abbiamo verticalizzato di più, vedremo se è una soluzione da riproporre anche in campionato".


MALDINI - "Non sapevo che era allo stadio, ma l'ho sentito nei giorni scorsi. Mi ha fatto gli auguri per il mio compleanno. Quando ero allenatore della Primavera l’ho visto tante volte, ci parlavamo anche nel corso dell'intervallo”.


ATTACCANTI - "Perché ho schierato tardi Cutrone? Tre giorni fa è uscito per crampi, poi abbiamo tre attaccanti e scegliamo ogni volta. Kalinic meritava fiducia. Fino a quando sarò io il tecnico sceglieremo una partita alla volta, senza gerarchie”.