Con il passare degli anni il gap tra i grandi club europei e quelli medio-piccoli si è allargato man mano sempre di più soprattutto a causa delle esorbitanti cifre del calciomercato che limitano l'operato di questi ultimi. Le big nella maggior parte dei casa hanno la strada spianata lasciando le briciole agli altri club.


Riguardo questa diseguaglianza ha parlato Aleksander Ceferin, presidente UEFA, nel corso di un'intervista al quotidiano La Tribune de Geneve. Il numero uno del calcio europeo si è espresso contrario a questa situazione sottolineando come le cose in futuro dovranno necessariamente cambiare. Di seguito le sue dichiarazioni.

FBL-UEFA

GAP TROPPO GRANDE - "Dobbiamo limitare il numero di giocatori controllati dai grandi club e anche il numero di trasferimenti. È un modo per evitare che i grandi club aumentino sempre di più il loro dominio sul mercato, con i ricchi che finiscono sempre per comprare tutto ciò che vogliono. In questo modo si indebolisce le altre squadre. È un'aberrazione il numero di giocatori controllati da alcuni club: in Italia c'è una società che controlla 103 giocatori. Dobbiamo mettere dei limiti".