In virtù di un avvio di stagione straordinario, nel quale si sta consacrando tra i migliori bomber d'Europa, Ciro Immobile ha stregato tutti. L'attaccante italiano, che nelle prime 14 apparizioni ha collezionato 17 reti e 4 assist, ha attirato l'attenzione generale e in base alle recenti indiscrezioni è tornato ad essere un ambito uomo mercato. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, tra l'altro, il calciatore biancoceleste sembra essere finito sul taccuino di una società cinese. Si tratta dello Shanghai SIPG, club che in questo momento è allenato da André Villas-Boas e che ha mostrato un fortissimo interesse per Immobile


In base a quanto raccolto dal noto quotidiano italiano, lo Shanghai SIPG avrebbe già messo sul piatto un'offerta folle sui 70 milioni di euro. Una proposta che al momento la Lazio non intende prendere in considerazione. La società cinese, in ogni caso, non intende demordere. Anzi, starebbe per preparare un nuovo assalto aumentando le cifre dell'affare. Si parla di un possibile rilancio a 80 milioni di euro per il cartellino più un contratto da 6,5 milioni di euro a stagione al giocatore. Certo, se teniamo conto degli attuali stipendi pagati in Cina non fa grande effetto, ma è comunque il doppio di quanto percepito, attualmente, da Immobile.

Claudio Lotito, con grande disinvoltura, sta snobbando qualsiasi proposta. E anche il giocatore stesso, visto il momento d'oro, non avrebbe motivo di cambiare casacca. Soprattutto se consideriamo che il ragazzo è ancora relativamente giovane (classe 1990) e che avrebbe ancora una carriera lunghissima e, possibilmente, gloriosa davanti. Dunque l'ipotesi Cina, per adesso, appare utopia. Ma visto il mercato moderno nulla è impossibile, questo si.