​Tra gli esuberi di casa Milan figura, per forza di cose, M'Baye Niang. L'attaccante francese nei mesi scorsi si era trasferito al Watford con la formula del prestito con diritto di riscatto, ma il club inglese ha deciso di rispedirlo al mittente. Dunque il calciatore è tornato, quasi sorprendente, alla base. La sua permanenza in rossonero, tuttavia, sembra quasi impossibile. Sia perché il ragazzo è ormai stato tagliato fuori dal progetto tecnico e tattico di Vincenzo Montella, sia perché la sua cessione potrebbe portare denaro fresco nelle casse del club italiano. 


Negli ultimi giorni si è spesso vociferato di un trasferimento in Inghilterra, precisamente all'Everton, ma in base a quanto riportato da diversi media inglesi la trattativa sembrerebbe ormai saltata. Il motivo è abbastanza semplice: Niang non intende accettare l'offerta dei Toffees perché attende la chiamata di un'altra società della Premier League, ovvero l'Arsenal


L'obiettivo primario dell'attaccante francese, quindi, resta quello di vestire la maglia dei Gunners. A questo punto bisognerà capire se l'Arsenal è disposto a puntare fortemente sull'ex giocatore del Watford e mettere sul piatto la cifra richiesta dal Milan. Il club rossonero, infatti, valuta Niang circa 17 milioni di euro e non vuole accettare proposte più basse o con formule particolari.