​La trattativa tra il Milan e la Lazio per il trasferimento di Lucas Biglia in rossonero è ancora in fase di stallo. Le due parti non sono ancora riuscite a trovare un'intesa definitiva e la fumata bianca, nonostante ci sia interesse reciproco nel voler chiudere l'operazione, per adesso non è arrivata. A tal proposito nella giornata odierna la redazione de Il Messaggero ha svelato un retroscena molto interessante avvenuto nelle ultime ore che potrebbe fare un po' di chiarezza sulla situazione generale. Ma prima facciamo un passo indietro. 


In pratica il nodo più difficile da sciogliere, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, rimane la differenza tra domanda e offerta. Perché la Lazio continua a chiedere una cifra che si aggiri sui 20 milioni di euro, mentre il Milan non intende svenarsi più di tanto e mette sul piatto circa 12-13 milioni di euro. Anche l'ipotesi di inserire una contropartita tecnica, almeno per il momento, è da scartare. Dunque non si è ancora creato un punto d'incontro.


Il retroscena emerso nelle ultime ore, in sintesi, fotografa quello che è il quadro generale della trattativa. Lo scorso martedì notte, in un famoso ristorante romano, è avvenuta una cena tra Claudio Lotito e Massimiliano Mirabelli. Tale incontro, però, si è concluso in malo modo, poiché si è venuto a creare un clima di forte tensione e il presidente della Lazio ha abbandonato il tavolo urlando in maniera evidente contro il dirigente rossonero. Un episodio che riassume quella che è la situazione attuale tra le due parti, ancora distanti per un trasferimento, che per adesso, è più incerto che mai.