​La giornata di ieri è stata quella dell'ufficialità del passaggio di Lisandro Lopez dal Benfica all'Inter. Il difensore argentino, ​come reso noto dalla società nerazzurra tramite un comunicato ufficiale, arriva a Milano con la formula del prestito con diritto di riscatto. Dopo il primo allenamento, Lisandro Lopez ha rilasciato le prime parole da interista ai microfoni di Inter TV: 


"Essere qui significa molto, è un sogno poter giocare in uno dei più grandi club d'Europa come l'Inter. Arrivo per dare una mano alla squadra, per aiutarla e raggiungere gli obiettivi. La storia degli argentini qui? Ne sono passati molti, ne ricordo tanti. Nomino Samuel, Zanetti e Milito. Tutti hanno fatto benissimo qui. Spero di ripetere quello che hanno fatto loro, che è la storia. La Serie A? Per me è uno dei migliori campionati del mondo, la seguivo. È molto tattico, competitivo, cercherò di dare il massimo e imparare giorno dopo giorno. La Champions? Ho avuto la fortuna di giocarci col Benfica, sono qui per questo. Voglio aiutare l'Inter a raggiungere gli obiettivi, so che qualificarsi alla Champions è uno di questi. Il numero di maglia? Il 2, perché mi accompagna da tanti anni. Ho avuto la fortuna che qui nessuno la usava e l'ho scelto".