​Il Sassuolo è sicuramente una delle note liete di questa Serie A: bel calcio e tanti giovani talenti. I più interessanti, senza dubbio, giocano in attacco. Non solo Simone Zaza e Domenico Berardi - già in orbita Juve -, ma anche Nicola Sansone: 22 presenze e 3 gol per lui, oltre a tante ottime prestazioni che gli hanno fatto guadagnare l'interesse di tante grandi squadra in Italia e in Europa.


Il ragazzo è di origini tedesche - è nato a Monaco il 10 settembre del '91 - ed è cresciuto nelle giovanili del Bayern, anche se si è affermato in Italia. 

In Serie A è arrivato nel 2011, a Parma: "Sarei rimasto anche al Bayern - ha detto Sansone in un'intervista esclusiva rilasciata a ​Transfermarkt -. Ma forse non ero abbastanza maturo. Non c'erano prospettive con la prima squadra, ma solo la possibilità di prolungare un altro anno con l'Under 23. Cosa che non volevo fare, volevo entrare nel calcio professionistico. L'offerta del Parma mi ha convinto. Visto che sono metà italiano e metà tedesco il cambiamento non era così difficile".


Tuttavia, il giovane neroverde apre spiragli per un ritorno in Germania: "In inverno ho parlato con lo Schalke, almeno attraverso il mio procuratore - dice Sansone commentando delle voci di mercato -. L'interesse c'era, vediamo cosa accade in estate. Del Dortmund non sapevo nulla, ma ovviamente mi fa piacere. Entrambi sono tra i club più importanti della Germania. Il Bayern probabilmente sarebbe un passo troppo grande, ma con lo Schalke o a Dortmund mi vedrei bene".


​Clicca qui per l'intervista completa a Transfermarkt